L’Ortigia remiera chiude la “Sicilia” con tredici medaglie. Per i biancoverdi record stagionale con sei oro,due argenti e cinque bronzi
22
Ven, Giu
45 nuovi articoli

L’Ortigia remiera chiude la “Sicilia” con tredici medaglie. Per i biancoverdi record stagionale con sei oro,due argenti e cinque bronzi

Sport
Utilità
Carattere

Numeri da record sulla diga di Naro per l’ultima sfida del campionato siciliano, 522 atleti presenti a corredo delle 18 società in gara, l’Ortigia remiera del presidente Chessari incrementa il primato stagionale chiudendo il medagliere con sei ori due d’argento e cinque di bronzo.

Un risultato che paga gli sforzi societari e la grande determinazione del team allenatori formato da Andrea Sardone, Alessandra Russo e Domenico Moschitto coadiuvati da Salvatore Bottaro.

Ad aprire le “danze” del medagliere d’oro ci pensa Carlos Barbagallo nel singolo 7,20 cad. M, seguito da Gabriele Randazzo e Carmelo Pennisi nel doppio cadetti M, Domenico Moschitto nel Master M, Gabriele Giummo e Davide Correnti nel due senza Junior M, Alessia Fagotto nel singolo 7,20 cadetti F ed a chiudere il quattro di coppia cadetti M con Carlos Barbagallo, Gabriele Randazzo, Carmelo Pennisi e Andrea Montoneri.

Sono d’argento le medaglie di Marco Conti nel singolo senior M e nel doppio Ragazzi M di Gabriele Giummo e Davide Correnti. E per finire sono di bronzo le medaglie di Beatrice Cavallaro nel singolo ragazzi F, Giovanni Pappalardo e Siringo Stefano nel doppio master M, nell’otto misto master M con i fratelli Marco e Gianluca Ferreri, nel 7,20 singolo allievi F con Carlotta Piazzese. Chiudono il medagliere dell’Ortigia il quattro di coppia master misto M con Marco Ferreri, Moschitto Domenico e Gianluca Ferreri.

Buona la prova nel doppio Junior M di Luigi Boccadifuoco, Adriano Fazzina e nel singolo 7,20 M del giovanissimo Flavio Tata. “Ogni gara - ha dichiarato il presidente Chessari- è una prova ad in itinere, e qui a Naro ha evidenziato il buon lavoro fatto in questi mesi dal team allenatori. I miei complimenti vanno anche ai ragazzi per la grinta e la determinazione messa nel campo di regata che va oltre alla semplice medaglia conquistata, nonostante l’eccessivo caldo.


 

Prossimi appuntamenti agonistici per l’Ortigia remiera saranno il Campionato italiano di Corgeno ed il Festival dei Giovani a Varese.

Ads SiracusaMagazine.it

Seguici su Facebook

Ads SiracusaMagazine.it
#avantiinsieme